Home    Conti Deposito    Come aprire i conti deposito    Titoli di Stato    Risparmio Postale    Forex    Risparmio ed investimento    Domande e risposte    Contattaci

La domanda dell´utente

La domanda dell´utente
messaggio del 29 luglio 2013
"In relazione alle nuove vicissitudini economico-finanziarie della Banca Marche, vorrei conoscere la vostra opinione in relazione alla tenuta di un conto deposito vincolato al 5% che mi scade a fine Gennaio 2014. Credete che ci siano rischi imminenti e che sia meglio richiedere l´estinzione anticipata o è possibile aspettare la scadenza naturale del deposito?"

La risposta

La risposta
risposta del 30 luglio 2013
I suoi dubbi e le sue paure sono le medesime di moltissimi correntisti di Banca Marche, amplificate dalle informazioni di stampa che si susseguono in questi mesi su un rischio default di banca Marche.
Ovviamente le posizioni reali non possono essere note totalmente, infatti da parte del management della banca (rinnovato da poco a causa delle reali difficoltà) vi sono segnali rassicuranti anche se non vengono nascoste le difficoltà.
La direzione di Banca Marche, in riferimento ai rischi e alla situazione economica della banca, ha pubblicato una lettera aperta dove si afferma che:
Con la chiusura del bilancio 2012 - che come è noto ha esposto una perdita consolidata di 527 milioni, la Banca ha realizzato un’operazione di totale chiarezza sui propri conti, ponendo in piena luce i rischi di credito, che dopo anni di intensa crescita dei volumi di impiego, hanno risentito degli effetti del prolungato periodo di recessione. Ad oggi i crediti a rischio sono coperti da adeguati fondi accantonati, allineati alle medie del Sistema bancario italiano.

Mentre il direttore generale di Banca Marche, Luciano Goffi, afferma che "Per i clienti di Banca delle Marche "non vi e´ alcun tipo di rischio", anche perché la situazione di liquidità della banca è "ampiamente positiva".
Positivo appare la notizia che vi è la disponibilità di un aumento di capitale da parte di alcuni azionisti forti esterni (alcuni grossi imprenditori della zona, Merloni e Guzzini) che porterebbero nuova liquidità in Banca Marche e quindi ricapitalizzare le casse.
Ma anche Banca Marche in questi ultimi mesi ha messo in campo una politica di attacco per racimolare quanto più liquidità possibile, questo specialmente con lo strumento del conto deposito.
Non dimentichiamo che anche Banca Marche usufruisce del Fondo Interbancario di Tutela Depositi garantisce ai clienti delle banche che aderiscono al Fondo la copertura fino a 100.000 €.
La situazione è in itinere con notizie quasi giornaliere e con la data del 1 agosto, presentazione del piano industriale, come spartiacque per capire qualcosa di più sulla situazione "rischio fallimento di Banca Marche".

CONFRONTA IL RENDIMENTO
di 34 banche e 68 conti

Inserisci importo da investire

Mesi
Vincolato
Libero

Banche in elenco

BANCA CARIGE BANCA GENERALI
BANCA IFIS BANCA MARCHE
BANCA MEDIO CREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA BANCA MEDIOLANUM
BANCA POPOLARE DI VICENZA BANCA SAI
BANCA SELLA BANCA SISTEMA
BARCLAYS BCC ROMA - BANCA CREDITO COOPERATIVO
BCCFOR WEB - BANCA CREDITO COOPERATIVO FORNACETTE BNL - GRUPPO BNP PARIBAS
BPM - BANCA POPOLARE DI MILANO CARIPARMA - CREDIT AGRICOLE
CHE BANCA! CREDEM CREDITO EMILIANO
CREDITO VALTELLINESE DEUTSCHE BANK
DOLOMITI DIREKT -CASSA DI RISPARMIO DI BOLZANO FINDOMESTIC BANCA
FINECO BANK GRUPPO BANCO POPOLARE - YOUBANKING
IBL BANCA ING DIRECT
IWBANK MPS - MONTE DEI PASCHI DI SIENA
PRIVATBANK SANTANDER CONSUMER BANK
UNICREDIT UNIPOL BANCA
VENETO BANCA WEBANK

® W.P.S. Web Marketing s.r.l. | P.I. 02439520814

direzione@wps-srl.it