Home    Conti Deposito    Come aprire i conti deposito    Titoli di Stato    Risparmio Postale    Risparmio ed Investimento    Domande e risposte    Contattaci

Rendimento libretto postale gennaio 2015
I Libretti di Risparmio Postale sono depositi a vista rimborsabili in qualsiasi momento, emessi dalla Cassa depositi e prestiti, garantiti dallo Stato Italiano e collocati in esclusiva da Poste Italiane.
Emittente: Cassa depositi e prestiti società per azioni (di seguito CDP S.p.A.).
Rendimento netto del libretto di risparmio postale aggiornato a gennaio 2015 (Rendimenti in vigore dal 13 dicembre 2014, come da sito di poste Italia alla pagina libretto postale):

● Libretto Nominativo Ordinario 0,25 % (tasso nominale annuo lordo)
● Libretto dedicato ai minori 2,25 % (tasso nominale annuo lordo)
● Nominativo Ordinario Smart (Tasso Premiale) 1,75 % (tasso nominale annuo lordo)
● Libretto al portatore 0,01% (tasso nominale annuo lordo)
● Libretto giudiziari Non Vincolati 0,25% e Vincolati 1,25% (tasso nominale annuo lordo)

Gli interessi sono calcolati con il criterio dell’anno civile, secondo il metodo scalare e sono capitalizzati al 31 dicembre di ogni anno.

Rendimento annuale netto

Rendimento annuale netto
Dove il rendimento netto fornisce il tasso di rendimento effettivo depurato della ritenuta fiscale nell´ipotesi in cui l´obbligazione corrispondente venga mantenuta fino alla sua scadenza naturale.
I libretti di risparmio postale, come ogni soluzione per il deposito di risparmio, sono soggetti al regime fiscale vigente, in questo periodo si applica una ritenuta del 26%.
A decorrere dal 1° luglio 2014, infatti, agli interessi si applica una ritenuta del 26% ai sensi dell’art.3, comma 2, del D.L. 66/2014.
Ai sensi della legge 214/2011, i rendiconti dei libretti di risparmio postale sono assoggettati con periodicità annuale ad un´imposta di bollo fissa pari a euro 34,20 se il cliente è persona fisica e la giacenza media annua sia complessivamente superiore alla soglia di 5.000 euro. Quando la titolarità dei libretti di risparmio è relativa a clienti persone giuridiche, l´imposta di bollo, applicata sempre in ragione d´anno, è pari ad euro 100,00 senza alcuna soglia di giacenza media.

Il libretto postale

Il libretto postale
I Libretti Postali maturano interessi a decorrere dal giorno del versamento e fino alla data del prelevamento, con capitalizzazione annua al 31 dicembre di ogni anno.
Non sono previste spese e commissioni per l´apertura, la gestione, la chiusura e per tutte le operazioni di versamento e prelievo; sono soggetti agli oneri di natura fiscale. Per versare contanti o prelevare basta recarsi in qualsiasi Ufficio Postale muniti del proprio Libretto o della Carta Libretto Postale

I Buoni Fruttiferi Postali "Ordinari sono un investimento di lungo periodo a tasso crescente, ed hanno una durata massima di venti anni. Per ogni anno è fissato un tasso di interesse nominale annuo che viene capitalizzato in modo composto fino a scadenza. Il tasso di interesse nominale annuo viene calcolato su base bimestrale, gli interessi così determinati sono corrisposti al momento del rimborso del Buono insieme al capitale sottoscritto. Si possono rimborsare anticipatamente in qualsiasi momento con diritto alla restituzione del capitale investito e, dopo un anno, al riconoscimento degli interessi fissi maturati.

Di seguito aggiornamento a gennaio 2015, con i dati dei rendimenti dei BFP sono dedotti dalle pubblicazioni ufficiali delle poste italiane Serie C15 (condizioni in vigore dal 10 luglio 2014).
dove: prima colonna è il Periodo di possesso;
seconda colonna è il Tasso nominale;
terza colonna è il Rendimento effettivo annuo lordo alla fine di ciascun periodo di possesso.

nel 1º anno 0,25% - 0,25%
nel 2º anno 0,50% - 0,37%
nel 3º anno 0,75% - 0,50%
nel 4º anno 1,00% - 0,62%
nel 5º anno 1,25% - 0,75%
nel 6º anno 1,50% - 0,87%
nel 7º anno 2,00% - 1,03%
nel 8º anno 2,00% - 1,15%
nel 9º anno 2,25% - 1,28%
nel 10º anno 2,25% - 1,37%
nel 11º anno 2,50% - 1,47%
nel 12º anno 2,50% - 1,56%
nel 13º anno 2,75% - 1,65%
nel 14º anno 2,75% - 1,73%
nel 15º anno 3,00% - 1,81%
nel 16º anno 3,00% - 1,89%
nel 17º anno 3,00% - 1,95%
nel 18º anno 3,25% - 2,02%
nel 19º anno 3,25% - 2,09%
nel 20º anno 3,50% - 2,16%


Abbiamo notato che i rendimenti per i Buoni fruttiferi postali ( i BFP) nel mese di gennaio 2015 sono scesi rispetto al mese precedente.

Dove il rendimento netto fornisce il tasso di rendimento effettivo depurato della ritenuta fiscale nell´ipotesi in cui l´obbligazione corrispondente venga mantenuta fino alla sua scadenza naturale.

Gli interessi che maturano sui buoni fruttiferi postali sono soggetti al regime dell’imposta sostitutiva delle imposte sui redditi nella misura del 12,50%.

Continueremo a monitorare i BFP mese per mese, questi sono i dati per gennaio 2015, aggiornati al 08.01.2015, ogni mese provvederemo alla valutazione.

CONFRONTA IL RENDIMENTO
di 34 banche e 68 conti

Inserisci importo da investire

Mesi
Vincolato
Libero

Banche in elenco

BANCA CARIGE BANCA GENERALI
BANCA IFIS BANCA MARCHE
BANCA MEDIO CREDITO DEL FRIULI VENEZIA GIULIA BANCA MEDIOLANUM
BANCA POPOLARE DI VICENZA BANCA SAI
BANCA SELLA BANCA SISTEMA
BARCLAYS BCC ROMA - BANCA CREDITO COOPERATIVO
BCCFOR WEB - BANCA CREDITO COOPERATIVO FORNACETTE BNL - GRUPPO BNP PARIBAS
BPM - BANCA POPOLARE DI MILANO CARIPARMA - CREDIT AGRICOLE
CHE BANCA! CREDEM CREDITO EMILIANO
CREDITO VALTELLINESE DEUTSCHE BANK
DOLOMITI DIREKT -CASSA DI RISPARMIO DI BOLZANO FINDOMESTIC BANCA
FINECO BANK GRUPPO BANCO POPOLARE - YOUBANKING
IBL BANCA ING DIRECT
IWBANK MPS - MONTE DEI PASCHI DI SIENA
PRIVATBANK SANTANDER CONSUMER BANK
UNICREDIT UNIPOL BANCA
VENETO BANCA WEBANK

® W.P.S. Web Marketing s.r.l. | P.I. 02439520814

direzione@wps-srl.it